Lavie.bio

🚚 Consegna gratuita ai punti di collegamento per acquisti di importo pari o superiore a 50 euro nella Francia continentale 💦

icone cv telefono (+33) 4 42 92 79 84 Orari di apertura
9.00-13.00
14.00 - 17.00

Calcio / ione calcio nell'acqua potabile, tutta la verità!

Indice dei contenuti
Test del calcare sull'acqua

Probabilmente non ve ne siete accorti, ma quando si parla di acqua minerale si esaltano le virtù dei sali minerali (calcio, magnesio, potassio...), mentre nel marketing delle caraffe filtranti si parla del fastidioso calcare.

Vi racconterò quindi l'incredibile storia di questa roccia sotterranea, fino ai nostri bicchieri d'acqua e poi ai nostri corpi.

A cosa serve il calcio?

calcio

Quindi, come avrete sentito dire, senza calcio si muore, piuttosto rapidamente. Serve a controllare i muscoli, a formare lo scheletro, le unghie, i denti, ecc...

È un elemento molto comune sul pianeta: costituisce un quinto della crosta terrestre, con 3% della sua massa. È un elemento importante anche nel nostro corpo, in quanto rappresenta 2% del nostro peso. Esiste una serie di meccanismi che ne assicurano l'equilibrio e ciò che è certo è che dobbiamo assumerne una quantità sufficiente per permettere all'organismo di svolgere il suo lavoro di misurazione.

Quindi, negli ultimi 60 anni, vi è stato detto che per questo scopo è necessario bere latte o mangiare formaggio, e io mi sento in dovere di dirvi che non è vero!

Perché? Molto semplicemente, ogni volta che si beve latte o si mangia formaggio, si assorbe non solo calcio, ma anche proteine animali, che ne riducono notevolmente la biodisponibilità. Il contenuto di calcio dei prodotti lattiero-caseari è quindi molto sovrastimato.

Meglio il calcio nell'acqua in bottiglia?

acqua in bottiglie di plastica

Una falsa diceria: l'acqua minerale in bottiglie di plastica conterrebbe calcio migliore per la salute rispetto a quello presente nell'acqua del rubinetto...

Questo è ovviamente completamente falso - immaginate che bello studio scientifico sarebbe disponibile se fosse vero.

Si tratta di una falsa diceria che circola da tempo. In realtà, sia l'acqua del rubinetto che quella in bottiglia contengono minerali. Tuttavia, il contenuto di minerali, compreso il calcio, può variare a seconda della fonte dell'acqua.

In Francia, l'acqua del rubinetto è soggetta a rigorosi standard di qualità e viene regolarmente testata per garantirne la sicurezza. Inoltre, l'acqua del rubinetto è spesso arricchita con minerali per soddisfare le esigenze nutrizionali (tra cui calcio e magnesio).

A seconda della regione, l'acqua del rubinetto ci fornisce in media 25% del nostro apporto giornaliero di calcio, mentre il resto si trova in spinaci, broccoli, cavoli, insalata, mandorle, ecc...

D'altra parte, l'acqua in bottiglia può avere un contenuto di minerali diverso a seconda della fonte e del trattamento dell'acqua. Le bottiglie di plastica, inoltre, possono rilasciare nel tempo sostanze chimiche nell'acqua, che possono causare problemi di salute a lungo termine. Per saperne di più, leggete il nostro articolo su l'impatto ambientale delle bottiglie d'acqua in plastica.

Quindi, con tutti questi dati complessi davanti a noi, provenienti soprattutto dal marketing, non è facile vederci chiaro.

Ma continuiamo con lo ione calcio, generalmente raccolto dalle acque sotterranee nelle rocce di carbonato di calcio.

acqua del rubinetto

E il calcare?

Altra disinformazione: l'acqua dura contiene calcare.

Certo che no, l'acqua del rubinetto contiene solo sali disciolti (ioni di calcio e magnesio), nessuna "roccia" o roccia sedimentaria (tartaro, aragonite, calcare), quindi non c'è assolutamente alcun rischio nel berla, anzi.

Quindi, sì, ma perché vedete calcare/calcite/aragonite nello scaldabagno, nel bollitore o nella macchina del caffè?

Ciò è dovuto all'equilibrio acido-base: quando si riscalda l'acqua che contiene naturalmente C02 (acido), questa viene espulsa nell'aria in un ambiente aperto, o costretta a microbolle sulle pareti in un ambiente chiuso, aumentando la pressione interna.

A questo punto, il mezzo diventa leggermente basico (pH superiore a 8) e il calcio disciolto inizia a mutare in una forma cristallina solida, come l'aragonite. Il fenomeno accelera rapidamente al di sopra dei 60°C.

Non succederà nel vostro corpo a 38°C!

Tutti questi fenomeni possono essere evitati con una progettazione intelligente degli elettrodomestici e degli scaldabagni, che costerebbe solo pochi euro in più e li renderebbe infrangibili, o quasi. Per i curiosi e gli smanettoni, basta utilizzare ciotole o fiaschi in acciaio inossidabile e applicare una pellicola riscaldante all'esterno. In questo modo si riduce la densità di potenza di un fattore compreso tra 10 e 100 e non si crea più lo shock termico una tantum necessario per avviare la reazione. Se si cerca bene, è già in commercio uno scaldabagno, e presto anche un bollitore, che combatte gli svantaggi dell'acqua dura.

Dovete anche sapere che i crostacei utilizzano questo processo per creare i loro gusci: sfruttano un fenomeno chiamato bio-mineralizzazione, che fa sì che il calcio e la CO2 degli oceani si combinino per formare la calcite.

Un addolcitore d'acqua per proteggere gli elettrodomestici?

addolcitore d'acqua
L'argomentazione principale a favore dell'uso di un addolcitore d'acqua per combattere il calcare è che proteggerà gli elettrodomestici (lavastoviglie, lavatrice), lo scaldabagno e le tubature di casa dagli effetti nocivi del calcare. Ma è davvero così?
Leggi anche: Perché installare un addolcitore d'acqua?
Elemento riscaldante della lavatrice decalcificato
Elemento riscaldante della lavatrice decalcificato

È molto probabile che non sia così! Infatti, rimuovendo il calcio dall'acqua, l'addolcitore corre il rischio di renderla acida e corrosiva attraverso l'aggiunta di sale. È davvero preferibile all'acqua dura per le apparecchiature domestiche?

Leggi anche: Esiste un addolcitore d'acqua che non crea problemi?

Qual è la soluzione? Esistono delle alternative, che descriviamo in dettaglio nel nostro articolo intitolato "Esiste un addolcitore d'acqua che non crea problemi?". Queste opzioni non trasformeranno l'acqua del rubinetto in acqua di mare e saranno rispettose dell'ambiente!

Inoltre, se il bollitore si incrosta, esistono alcuni semplici trucchi per risolvere il problema [vedi il nostro articolo : Come posso decalcificare un bollitore e prolungarne la durata?]. Se desiderate saperne di più sulla durezza dell'acqua e sulla differenza tra acqua dolce e dura, consultate il nostro articolo Durezza dell'acqua: cos'è l'acqua dura e come si misura a casa?

Spero che, dopo aver letto questo articolo e questi pochi consigli, abbiate capito che il calcio è uno dei pilastri della nostra salute, e senza dubbio uno dei più importanti. Dobbiamo quindi smettere di acquistare dispositivi inquinanti per ridurre gli oligoelementi (come gli addolcitori d'acqua) e poi cercare di ottenerne di più nei prodotti caseari, che sono altrettanto pesanti per l'ambiente. Siamo proattivi, analizziamo ciò che accade dentro di noi e intorno a noi, usiamo il nostro buon senso: è questo che ci permette di prendere buone decisioni.

Le nostre fonti (non è un gioco di parole)

LaVie PURE - 1 litro

Preservare gli oligoelementi nell'acqua di rubinetto LaVie

Depuratori d'acqua LaVie® UV-A lavoro Nessun filtro, nessuna manutenzione e permettono di purificare l'acqua del rubinetto 15 minuti.

Utilizzano una tecnologia innovativa e brevettata, esclusiva di LaVie®: la fotolisi del cloro mediante radiazioni UV-A.

Questo trattamento riduce cloro e i suoi derivati, i composti chimici come alcuni pesticidi o tracce di farmacisapori e odori che si possono trovare nell'acqua del rubinetto, mentre allo stesso tempo preservando gli elementi in traccia a 100%.

Il risultato, di altissima qualità, permette di tracciare un confine definitivo al consumo di acqua in bottiglia.

L'impronta di carbonio associata alla produzione del tubo di alluminio del depuratore UV viene neutralizzata in pochi giorni di utilizzo, rispetto al consumo equivalente di acqua in bottiglie di plastica.

Pascal Nuti, CEO del depuratore d'acqua LaVie

Articolo scritto il 16/06/2020 da Pascal Nuti - CIO Solable - Appassionata di energia, sono costantemente alla ricerca di nuovi obiettivi di miglioramento, esplorando percorsi interdisciplinari con metodi innovativi.

Volete rimanere aggiornati sui nostri articoli relativi all'acqua?

Iscriviti alla nostra newsletter qui sotto
e ottenere -5% sul vostro primo ordine!

Panier
Retour en haut