Garanzia di rimborso di 30 giorni ✅ Garanzia di 24 mesi 🚚 Consegna in 3 o 5 giorni

Un'osmosi dell'acqua, per quale uso?

Oggi parleremo dell'utilità di questo dispositivo che si può trovare praticamente ovunque e che utilizza la tecnologia dell'osmosi inversa.

I costi ricorrenti di un'unità di osmosi dell'acqua

Sul mercato attuale dei prodotti venduti per migliorare la qualità dell'acqua, troviamo costantemente proposte con entrate ricorrenti.

Filtri d'acqua, addolcitori d'acqua, macchine per l'osmosi e molti altri, ci fanno comprare regolarmente dei materiali di consumo.

Lo stesso vale per i produttori di acqua minerale, che sono sempre acquisti ricorrenti.

Per illustrare ulteriormente questo, diamo un'occhiata a un'offerta di base, che può essere trovata sul mercato per circa 250€. Dovete sapere che una macchina costa più di 1500€, quindi è un "primo prezzo".

Un'osmosi dell'acqua

Osmosi di base senza remineralizzazione

Quindi, dettagliamo: un filtro per sedimenti tipo pre-filtro, una membrana a osmosi inversa garantita per 24 mesi a 70€ sostituzione, un carbone attivo tipo post-filtro, un serbatoio da 6l, e un rubinetto a basso flusso.

Se puoi installarlo da solo, ottimo, se non raddoppi il prezzo del dispositivo per includere l'installazione, che è più vicino a 500€ installato.

Il produttore sostiene che la sua membrana dura 2 anni, ma nei commenti letti su un importante sito di vendita al dettaglio, un cliente afferma che la durata effettiva è divisa per due, ovvero un anno.

Riassumiamo, è necessario cambiare i filtri ogni sei mesi, cioè 100€ all'anno, e 70€ di membrana, che dà su tre anni: 500+300+210= 1010€, e continuerete a pagare annualmente 170€, a condizione che la vostra acqua non sia troppo "dura", perché in questo caso, il produttore vi raccomanda di aggiungere un addolcitore d'acqua prima del sistema d'osmosi.

Oltre una durezza dell'acqua di 15°f, si consiglia vivamente di installare un addolcitore per prolungare la vita del sistema e proteggerlo dal calcare

Ok, abbiamo capito, è costoso, e capriccioso, e fondamentalmente, fa il lavoro di un filtro da caraffa con un serbatoio da 6L, ma allora, qual è il beneficio?

Le nostre soluzioni

Purificateurs d'eau LaVie

Trova nel nostro negozio la nuova generazione di depuratori d'acqua LaVie®.
Durevoli ed ecologici, funzionano senza consumabili e per 10 anni .

Quali sono i benefici per la salute dell'osmosi dell'acqua?

Nessuno se la vostra acqua è potabile, l'unico beneficio è quello di rimuovere il sale che l'addolcitore avrebbe aggiunto. Una macchina per l'osmosi è un prodotto per le stazioni spaziali o le navi, poiché permette di riciclare l'acqua carica di sale, o l'urina, per esempio. Ma poiché il sale è regolato nell'acqua potabile, non c'è bisogno di osmosi nell'acqua del rubinetto.

Fondamentalmente, produce acqua ultra-processata, "morta" nel senso dei minerali e del suo ossigeno disciolto, e inadatta al consumo, quindi imbevibile. L'acqua potabile deve contenere almeno calcio e magnesio in quantità regolamentate, di cui questo dispositivo avrà estratto dall'80 al 90% attraverso la sua membrana.

L'acqua potabile (OMS) dovrebbe avere un valore di pH neutro tra 7 e 8, idealmente 7,5, ma la vostra macchina per osmosi produrrà acqua acida e corrosiva con un valore di pH intorno a 6, proprio come un filtro a caraffa.

L'acqua potabile contiene pochi o nessun batterio, ma il serbatoio da 6 l, così come il rubinetto, privo del cloro che proteggeva l'acqua da qualsiasi contaminazione, servirà rapidamente da nido per queste bestioline (sempre come per le caraffe filtranti, tanto più che lo stoccaggio nel caso dell'osmosi è a 20°C, anche 30°C in estate, una temperatura molto favorevole allo sviluppo batterico).

E non credere che la membrana di osmosi rimuova il cloro, perché non lo sostiene, è il prefiltro che lo fa funzionare, per evitare di "friggere" la membrana troppo rapidamente.

Naturalmente, alcuni modelli più costosi includono cartucce di mineralizzazione (calcio e magnesio), un altro metodo eccellente per catturare qualche batterio in più, e perché si vorrebbe rimettere nell'acqua artificialmente ciò che c'era naturalmente all'inizio?

Si può spingere il limite oltre, e questo è ciò che viene praticato nelle grandi macchine delle grandi aziende francesi con l'etichetta "bio" (ehi sì, ti vendono acqua ultra lavorata sul posto, in bottiglie di plastica, ma non devi buttarle nel cestino sbagliato...), e rimettere l'ossigeno disciolto perso con l'aiuto di un vortice, ma sei davvero sicuro di voler ancora bere quest'acqua?

Questo è ben lontano dall'acqua naturale, tutt'altro.

In queste macchine molto costose, c'è anche un flash UV-C all'uscita, non per uccidere i batteri, ma solo per evitare che si riproducano nello stomaco, e molti altri pre o post filtri che non dettaglierò qui, perché non si trovano in una macchina domestica.

L'impatto ambientale delle macchine per l'osmosi dell'acqua

Vediamo nel dettaglio l'impatto ambientale: quattro filtri e una membrana non riciclabile all'anno, e più del 60% dell'acqua immessa che va nell'ambiente come brodo concentrato. Naturalmente pagherete questa acqua sprecata nella vostra bolletta.

Vuoi ancora avere un sistema di osmosi inversa? Prova prima il nostro sistema LaVie, facciamo miracoli con l'acqua ad alto contenuto di minerali, e puoi restituire il prodotto se non funziona per te. Non c'è installazione, nessun filtro da cambiare, nessun inquinamento batterico di cui preoccuparsi, nessuna traccia di cloro o cattivo gusto.

4 commenti

  • Une eau riche en nitrates n’est pas dangereuse, le seuil de 50mg/l fixé par la France n’est pas basé sur des preuves scientifiques.
    Bien que les nitrates soient peu recommandés pour les nourrissons (un maxi de 15-20mg/l pendant les premiers mois semble sage) , ils sont un bienfait pour l’humain. En effet, ils permettent de mieux fixer l’oxygène dans le sang, de faire baisser la tension, de mieux résister à l’effort etc… Une seule betterave représente huit fois cette quantité (450mg) de nitrate, et personne n’à jamais déclaré la betterave dangereuse, bien au contraire.

    Pascal Nuti
  • Bonsoir Jean-François,

    Je ferais la même réponse qu’au dessus : on ne peut pas considérer l’eau “hydrogénée” comme autre chose qu’un traitement temporaire, qui est par ailleurs relativement controversé. Les avis de personnes qualifiées oscillent entre charlatanisme et possible effets ponctuels en cas de pathologie particulières. J’en resterais personnellement éloigné par principe de précaution, car il y plus de controverses à ce sujet que d’études claires et lisibles.

    Pascal Nuti
  • Bonjour,
    Pour une eau riche en nitrate (68mg/l), que peut on utiliser pour la rendre buvable sur le long terme ?
    Merci,

    Mams
  • Bonjour Jean-François,
    Quand je vois des ondes de forme associés à de l’eau hydrogénée dans la même phrase, et des prix à 500€ au lieu de 50€ (le vrai prix sur AliExpress par exemple : https://fr.aliexpress.com/item/32953251311.html? )
    J’en déduis déjà que je dois me méfier.
    Notre bouche et trachée, jusqu’à l’estomac, sont en pH neutre. J’en déduis que mettre de l’eau acide ou basique tout le temps n’est pas recommandé par dame nature.
    Par ailleurs, aucun test scientifique ne démontre proprement les bienfaits cette eau basique tous les jours.
    Tout au plus, des gens censés recommandent de ne pas dépasser trois mois de “cure” pour certaines pathologies, mais sans vrai point d’appui scientifique.
    Comme pour tous les miroirs aux alouettes, j’en resterais éloigné, à votre place. J’ai personnellement testé, et je n’y ai trouvé aucune amélioration justifiable.
    Belle journée

    Pascal Nuti - LaVie

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Italian
Italian