30 giorni soddisfatti o rimborsati - 2 anni di garanzia

Perché gli sterilizzatori di acqua UV-C sono inutili nei paesi sviluppati ...

UVA et UVC

Noi, abitanti dei paesi sviluppati, siamo molto fortunati: la nostra acqua di rubinetto è resa potabile dall'impegno comunale/nazionale.

E sai una cosa? Questo funziona abbastanza bene, in nessun modo paragonabile ai paesi in via di sviluppo dove l'accesso all'acqua pulita è più un'eccezione che una regola generale.

Nei paesi caldi (che sono circa tutto il terzo mondo), come quelli in Africa, c'è un enorme problema di inquinamento batterico, che causa dissenteria e morte. Così, nonostante i nostri sforzi, circa 1,2 milioni di persone muoiono per malattie legate all'acqua.

È molto probabile che queste cifre aumentino ancora, perché l'inquinamento chimico si aggiunge sempre più violentemente a quello batterico: perturbatori endocrini, residui di tinture tessili, pesticidi, farmaci, microplastiche, la lista è lunga.

A questo scopo, il cloro è generalmente usato per impedire ai batteri di proliferare nell'acqua potabile, ma si possono usare anche le radiazioni UV-C (da non confondere con le radiazioni UV-A di LaVie, gli UV-C sono letali per gli esseri umani, e non raggiungono la terra perché sono bloccati dallo strato di ozono, grazie ad esso!

Questa radiazione UV-C viene assorbita dal DNA batterico, che lo fa mutare, rendendo così impossibile la riproduzione batterica (si parla di divisione batterica perché si taglia in due per moltiplicarsi).

Bactéries

Così, con poca potenza, possiamo "sterilizzare" un'acqua dei suoi batteri, non moriranno, ma non potranno più moltiplicarsi nel vostro stomaco, e quindi non vi ammalerete. Lo stesso risultato può essere ottenuto facendo bollire l'acqua per qualche minuto. È più semplice, ma utilizza più energia.

D'altra parte, la sterilizzazione a UV-C, come la bollitura, non è una purificazione, contrariamente a quanto affermano alcuni venditori di sterilizzatori a UV-C: non cambia il contenuto di cloro, il sapore, l'odore, i composti chimici presenti nell'acqua.

Un semplice filtro a caraffa farà molto meglio per meno soldi.

Non lasciatevi quindi ingannare da design accattivanti o da belle sirene di false promesse: nella maggior parte dei Paesi non ha assolutamente senso acquistare questi prodotti.

Perché volete uccidere dei batteri che non esistono?

L'unico uso di queste bottiglie UV-C (inquinanti perché dotate di una batteria al litio non intercambiabile che durerà due-tre anni al massimo...) è per le escursioni, se si ha a disposizione solo acqua di lago o di fiume.

Se fossi in te, però, ci guarderei due volte prima di bere queste acque, perché come spiegato sopra, rimuoverai solo i batteri, quindi preparati a bere inquinanti chimici come il glifosato, o perché no il piombo, l'arsenico ecc...

Nel nostro processo LaVie, per esempio, usiamo 50 volte la quantità di energia delle bottiglie UV-C disponibili in commercio per rompere le molecole di cloro.

Un vero depuratore deve essere in grado di ridurre il cloro così come i suoi sottoprodotti, le sostanze chimiche, i pesticidi, le tracce di farmaci, gli interferenti endocrini, ecc.

Per queste bottiglie d'acqua UV-C, troverete solo prove di abbattimento batterico sul sito web del loro produttore, e per una buona ragione...

Per quanto riguarda i paesi in via di sviluppo, abbiamo un'azione attraverso il nostro prodotto solare, LaVie SUN, sul sito www.lavie.foundation, e abbiamo intenzione di avere un impatto, molto presto.

Spero che ora farete delle scelte secondo le vostre esigenze, con piena chiarezza, e non confonderete mai più la purificazione UVA con il "flash" UVC.

Gli unici depuratori d'acqua UV-A: LaVie

bouteille purificatrice d'eau LaVie pure

Depuratori d'acqua LaVie® UV-A funzionano senza filtri o manutenzione e ti permettono di purificare l'acqua del rubinetto in 15 minuti.

Utilizzano una tecnologia innovativa, brevettata ed esclusiva di LaVie®: la fotolisi del cloro mediante radiazione UV-A.

Questo trattamento permette di abbattere cloro e suoi derivati, composti chimici come alcuni pesticidi o tracce di farmaci, sapori e odori che si possono incontrare nell'acqua del rubinetto.

Il risultato molto qualitativo ci permette di tirare un'ultima riga sul consumo di acqua nelle bottiglie di plastica.

L'impronta di carbonio associata alla fabbricazione del tubo di alluminio del depuratore d'acqua UV viene neutralizzata in pochi giorni di utilizzo rispetto al consumo equivalente di acqua in bottiglie di plastica.

Alla vostra salute!

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

Italiano
Italiano